Come scegliere i colori giusti per il tuo brand

Il tuo nuovo brand. La tua attività. La tua startup. Il tuo negozio. Quando ti trovi all’inizio di un percorso commerciale o imprenditoriale sei pieno di entusiasmo e, come prima cosa, sai che dovrai costruire la tua identità. E questo è il momento in cui, se non lavori con un bravo designer, iniziano i problemi. L’identità visiva di un brand è importantissima, ma pochi si rendono conto di come questa si costruisca molto prima di disegnare un logo: bisogna infatti partire dai colori. Che il tuo logo sia un grazioso animaletto o un’immagine astratta, che sia il tuo nome o un’immagine del tuo prodotto, saranno i colori che scegli a comunicare il primo messaggio. Hai mai notato che gran parte delle compagnie di assicurazioni e delle principali banche, con poche eccezioni, usano il blu nella loro comunicazione visiva? E hai notato quanto siano rari i brand che utilizzano un rosso squillante nel loro logo? Queste scelte non sono casuali. I colori saranno la “voce” del tuo brand e dovranno ripetersi su tutte le piattaforme che userai per comunicare: biglietti da visita, locandine, flyer, merchandising, insegne, siti web e social. È importante, quindi, fare una scelta oculata, prima di investire in una grande quantità di materiale che dovrai utilizzare per anni.

Parlare al cuore

Quando si promuover un brand o un prodotto, si spera sempre di riuscire a stabilire una connessione emozionale con il cliente. Naturalmente non è semplice raggiungere questo obiettivo, soprattutto se si ha a disposizione solo la rapidità di un’immagine, magari di un poster che rischia di essere soffocato da tutti gli altri messaggi pubblicitari che riempiono le nostre città. Quando non si ha il tempo per una comunicazione complessa e articolata, i colori rappresentano una scorciatoia, un messaggio che arriva prima delle parole, prima delle forme e delle immagini, e colpisce immediatamente la sfera emotiva. La teoria dei colori è molto complessa e certamente non possiamo raccontarla in un post, ma quello che è importante sapere è che le emozioni che ci suscitano i colori sono molto riconoscibili. Per esempio, il giallo e il nero, accostati, ci comunicano un senso di pericolo, così come il rosso (non l’avresti mai detto, vero?), mentre il blu ci trasmette un senso di pacifica comunione con la natura. Altri colori ci comunicano emozioni diverse a seconda del contesto: il marrone, per esempio, ci comunica un senso di fastidio se è il colore di un frutto, ma ci fa venire l’acquolina in bocca se abbiamo davanti una tavoletta di cioccolata.

colori loghi apple

Scegliere i colori per il tuo brand

Se ti stai chiedendo come orientarti per scegliere i colori del tuo brand, le risposte sono molteplici. Sicuramente affidarti alla consulenza di un professionista è un’ottima idea. Viceversa, scegliere il tuo colore preferito o – peggio – scegliere una combinazione di colori diversa per ogni elemento, può voler dire investire una somma ingente per stampare una gran quantità di materiale, per poi accorgersi di dover ricominciare da capo. La prima cosa da sapere è che non ci sono colori “giusti” o “sbagliati” in assoluto: l’importante è sapere quello che vuoi. Vuoi scioccare il tuo pubblico? Spaventarlo? Vuoi rassicurare e trasmettere un senso di calma? Vuoi divertire? Ti rivolgi agli adulti o ai bambini? Il tuo brand ha che fare con il divertimento e il tempo libero o con l’ambiente professionale? Dovrai partire dal tuo scopo, per trovare la combinazione giusta. Se ti occupi di forniture per ufficio, probabilmente, scelte eccessivamente sgargianti saranno da evitare e sarà opportuno scegliere schemi più tradizionali, con colori come il grigio o il blu scuro. Se invece la caratteristica più importante del tuo brand è l’ecosostenibilità, certamente il verde non potrà mancare nella tua identità visiva, insieme a elementi azzurri.

colori logo google

La stampa e lo schermo

Uno scoglio che moltissime attività si trovano ad affrontare è quello della stampa. Quando si disegna (o, meglio, si commissiona) un logo, un poster o un flyer, spesso lo si fa davanti a uno schermo. Questo è proprio il momento in cui emerge la differenza fra il lavoro fatto da un professionista e quello fatto in modo amatoriale. Un professionista saprà infatti consigliarti, tenendo presente che l’effetto dei colori sulla superficie illuminata dello schermo è molto diverso da quello che vedrai su carta, stoffa, pvc o qualsiasi altro materiale. Affidarsi a un’azienda con una comprovata esperienza nel settore della stampa ti aiuterà a far sì che la tua comunicazione sia sempre effettivamente coerente e uniforme, dalla home page del tuo sito web fino alle locandine promozionali che farai affiggere nel tuo quartiere, dai video di presentazione della tua azienda ai biglietti da visita dei tuoi dipendenti.

Contattaci per creare l’identità visiva del tuo brand