Il futuro del marketing? È la stampa interattiva

Quando pensiamo al marketing e alla tecnologia, ci viene fin troppo facile pensare a tutto ciò che passa esclusivamente per i nostri schermi. Dagli onnipresenti smartphone fino alle piattaforme più complesse. Quello che pochi sanno è che nel futuro delle tecnologie per il marketing c’è… la stampa! Più precisamente, la stampa interattiva. Se non hai mai sentito questo termine, probabilmente ti starai chiedendo come sia possibile ricreare l’interattività di un’app o di un sito web su un semplice supporto di carta stampata. Ci sono moltissimi modi di rendere la stampa interattiva, dall’uso dei QR code a soluzioni più personalizzate che utilizzano inserti speciali o attivano i dispositivi elettronici in modi diversi. Per esplorare questo nuovo, affascinante settore del marketing la cosa più importante è mantenere un atteggiamento aperto e curioso e lasciare spazio all’immaginazione.

La stampa interattiva del futuro: i QR code

Il modo più semplice per fare in modo che il pubblico viva un’esperienza più ricca, quando si trova davanti a un prodotto stampato, è utilizzare un QR code. Facilissimi da generare e da utilizzare, questi piccoli quadrati dalle infinite combinazioni di bianco e nero permettono all’utente di partire dalla stampa e di accedere, tramite il proprio smartphone, a contenuti online, con informazioni personalizzate. Questa tecnica abbina costi contenuti, facilità di realizzazione e grande impatto sul pubblico. L’effetto “sorpresa” è garantito dalla separazione ideale, che ancora esiste per molti di noi, fra i mezzi tradizionali, come la stampa, e i nuovi media. Un QR code è un piccolo “regalo” che si può inserire in ogni prodotto stampato, promettendo a chi lo scopre una sorpresa, un’esperienza da scoprire.

Un ricordo dell’infanzia: motion silhouette book

Quella creata dall’artista giapponese Megumi Kajiwara non è esattamente una rivoluzione tecnologica, ma ci mostra un modo nuovo di utilizzare un’idea che tutti abbiamo visto nell’infanzia. Certo, non si tratta di un prodotto commerciale o adatto a tutti, ma rappresenta comunque un’idea brillante e relativamente semplice da realizzare per progetti speciali, destinati a stupire. Rielaborando l’idea del libro pop-up per bambini, Kajiwara ha creato una nuova idea di stampa interattiva, aggiungendo al libro tradizionale delle sagome che aggiungono qualcosa di unico alla storia, grazie all’ombra che proiettano sulla pagina. L’interattività? Basta accendere la torcia del cellulare per creare suggestivi giochi d’ombra, come far apparire un fantasma sulla pagina. Questo è un esempio di ciò che si può fare quando si abbina la tecnica di stampa più tradizionale con un approccio davvero creativo e ricco di immaginazione.

Il giradischi di carta

Kontor è un’etichetta discografica, che ha lo stesso problema di moltissime etichette discografiche: fatica a far recensire i propri prodotti dalla stampa. Gli addetti ai lavori, sommersi di cd promozionali, non li aprono quasi più e tantomeno li ascoltano. Per superare il problema, Kontor ha trovato uno stratagemma creativo, che mescola tecnologie moderne con supporti decisamente “vintage”. Il risultato è un esempio splendido di stampa interattiva, finora unico nel suo genere. Il disco è stato stampato sul classico vinile e inviato alla stampa insieme a un packaging molto particolare: il giradischi di carta. Appoggiando il disco su questo supporto, tramite un’app per smartphone, è possibile ascoltare il vinile. Naturalmente l’iniziativa è stata un successo senza precedenti.

Contattaci per la stampa dei tuoi progetti interattivi